Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player


 
  • Nel libro di Paulo Coelho "Come scorre il fiume" (Mondadori 2006, traduzione di Niccolò Capuano), una raccolta di racconti e pensieri, c'è un bellissimo capitolo dedicato al traduttore.
    Il capitolo si intitola "L'altro lato della torre di Babele", di cui riporto le ultime righe:

    "Quando l'uomo si mostrò arrogante, Dio distrusse la torre di Babele e tutti iniziarono a parlare lingue diverse. Ma nella Sua infinita benevolenza, creò anche un genere di persone che avrebbero ricostruito quei ponti, permettendo il dialogo e la diffusione del pensiero umano. Quell'uomo, o donna, di cui raramente ci diamo la pena di conoscere il nome quando apriamo il libro di un autore straniero: il traduttore."